LA POSIZIONE CORRETTA

La posizione corretta

La ricerca della posizione più confortevole e redditizia in sella alla propria bici è essenziale per rendere piacevole e appagante la pratica del mountain biking. Dando per scontato che la misura del telaio sia quella più opportuna per la propria corporatura, le variabili su cui si può intervenire sono: altezza, avanzamento e inclinazione della sella, scarto verticale sella-manubrio, distanza sella-manubrio e posizione delle placchette sulle scarpe previste per gli sganci rapidi.

Altezza della sella, o meglio distanza "parte superiore della sella - asse del movimento centrale". Il valore consigliato di tale distanza si calcola moltiplicando di un fattore 0.865 il proprio cavallo (cioè la distanza terra-inguine stando in piedi). La conferma "sperimentale" consiste nel provare a pedalare appoggiando il tallone sul pedale (con le scarpe ai piedi): se l‘altezza è quella giusta, deve permettere di pedalare con la gamba completamente distesa ma senza costringerci a movimenti d‘anca per raggiungere il punto morto inferiore della pedaliera. (FIG.1)










Avanzamento della sella: poggiando il piede sul pedale in modo che il metatarso (l‘osso che sporge internamente vicino 1‘alluce) sia allineato verticalmente con l‘asse del pedale, con le pedivelle orizzontali, la parte esterna del ginocchio dovrà anch‘essa trovarsi verticalmente in linea con 1‘asse del pedale. (FIG.2)


Login